FEGATO

Depurare il fegato in modo naturale

Il fegato intossicato può compromettere il nostro metabolismo, con forti ripercussioni sulla digestione dei grassi. Questo può essere causato da alcuni fattori come: obesitàabuso di alcol, uso continuo di farmaci, inquinamento dell’aria, malattie autoimmuni, epatite, tumore, cirrosi, mononucleosi, emocromatosi.

Alcuni dei sintomi più frequenti sono sensazione di pesantezza, gonfiore, acidità di stomaco, stipsi e molti altri.

Per disintossicare il fegato è bene assumere acqua di qualità con qualche goccia di limone che permette di ristabilire il giusto ph dell'organismo e stimola l'attività di fegato e reni. A questa buona pratica si possono le proprietà depurative di piante officinali come Carciofo, Tarassaco, Cardo Mariano e Bardana.

Mostra come Griglia Lista

7 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente
Mostra come Griglia Lista

7 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente

Vendita online rimedi naturali per la depurazione del fegato

Il fegato ci consente di eliminare scorie e tossine che, se presenti in modo eccessivo, potrebbero compromettere il benessere ed il buon funzionamento del resto del nostro organismo.

L’utilizzo di rimedi naturali e piante officinali ci permette di mantenerlo in buona salute, migliorandone le funzionalità.

Quando depurare il fegato?

Un ciclo di depurazione del fegato dura solitamente almeno un mese e viene consigliato soprattutto nei cambi di stagione. Nella stagione primaverile permette di eliminare tossine e sostanza dannose accumulate durante l'inverno. In autunno invece permette di pulire il corpo e affrontare quindi la stagione invernale al massimo delle forze.

La disintossicazione del fegato comunque può essere svolta in funzione della necessità soprattutto dopo prolungati eccessi alimentari, comuni alle festività, o abuso di alcol o assunzione continuativa di farmaci che possono inibirne la corretta attività

Le migliori erbe officinali per la disintossicazione del fegato

  • Cardo mariano - Rigenera e protegge le cellule del fegato e ne migliora la funzionalità prevendone il danneggiamento. Viene indicato principalmente in caso di fegato grasso, epatiti, cirrosi ed intossicazioni del fegato.
  • Carciofo - Le sue foglie del carciofo svolgono un'azione depurativa e protettiva sul fegato, stimolando inoltre la produzione della bile ed il suo riversamento dal fegato all’intestino. Facilitano così anche la digestione in particolare delle sostanze grasse. Consigliata per cicli di depurazione, fegato grasso, problemi del fegato derivanti da una scarsa produzione della bile, colesterolo e trigliceridi alti.
  • Tarassaco I principi amari contenuti nella radice stimolano l’attività del fegato e quindi l’eliminazione delle tossine, la produzione della bile ed i processi digestivi. Ha inoltre proprietà antiossidante, è un ottimo diuretico e favorisce il controllo dei grassi nel sangue. Per questi motivi è consigliato per effettuare cicli stagionali di depurazione, in caso di insufficienza epatica, ritenzione idrica, colesterolo e trigliceridi alti.