Malva

Foto e Immagini

malva

Nomi

Nome Scientifico: Malva silvestris L. (fam. Malvaceae)

Nomi Comuni: Malbe_Papal, Malva selvatica, varmetta, riondella, nalba, melba.

Nomi Stranieri: Wilde Malve (Eng) Grande mauve (Fra) Wilde Malve (Ger) Malva (Esp)

Che cos’è e significato

Descrizione: Pianta erbacea biennale o perenne, ha fusto in parte eretto in parte sdraiato. Le foglie, alquanto picciolate, palminervie presentano 3/7 lobi. I fiori di colore rosa-lilla, sbocciano in primavera/estate all´ascella delle foglie. La pianta ha un´altezza variabile dai 15 centimetri al metro.

Storia e Tradizioni: La malva è una pianta usata già in tempi remoti: fin dall´VIII sec. A.C. è stata usata come rimedio medicamentoso e come ortaggio (se ne mangiavano i teneri germogli). Cicerone ne era molto ghiotto; Marziale la usava come cura riparatrice dopo un´orgia. Plinio diceva che una pozione a base di succo di malva evitava malesseri per tutta la giornata. Nel XVI sec. in Italia era chiamata "omnimorbia", cioè rimedio per tutti i mali. In realtà anche oggi si usa come rimedio per molti disturbi, oltre a quelli già detti prima, come ad es. per sciacqui per le gengive lnfiammate, per le afte della bocca, per rinfrescare e decongestionare gli occhi; per lenire l´infiammazione di una puntura d´insetto si strofina la foglia fresca, dopo aver tolto il pungiglione.

Note: Nessuna nota

Dove si trova

Habitat: Pianta spontanea dei prati e dei luoghi incolti della pianura e della collina. In Italia la Malva silvestre è comunissima nei luoghi erbosi ed incolti, dalla pianura alla zona montana, fino a 1500 m.

Tempo e modalità di raccolta o coltivazione: Le foglie vanno raccolte all´epoca della fioritura, in luglio-agosto; i fiori vanno raccolti, senza peduncoli, prima della loro completa apertura. Entrambi si essiccano all´ombra e si conservano in vasi di vetro o porcellana.

Utilizzo

Parti utilizzate: Foglie e fiori

Come si usa in cosmetica: L´infuso aggiunto all´acqua del bagno ha un effetto emoliente ed idratante per la pelle. L´infuso utilizzato come lozione per pelle arrossata con cuprosi.

Come si usa in cucina: La malva può essere usata con successo anche in cucina come ingrediente nelle verdure rinfrescanti.

Proprietà e benefici

Principali componenti: Mucillagini, tannini, sali di potassio, ossalato di calcio, antocianine.

Proprietà salutari ed utilizzo: Essendo molto ricca di mucillagini, è emolliente e protettiva delle mucose, blandamente lassativa, bechica. Oltre alle sue note proprietà emollienti, la malva viene usata nelle irritazioni della cavità dei denti, dello stomaco, dell´intestino e delle vie urinarie. Inoltre l´elevato contenuto di mucillagini ne fa una pianta lassativa.

Rimedio naturale: Emolliente utile nelle irritazioni delle mucose oro faringee e nella tosse stizzosa ad essa associata. Per le sue proprietà lenitive viene utilizzata anche per infiammazioni della bocca, dell´apparato gastro enterico e delle vie urinarie.

Controindicazioni: Nessuna in particolare