Altea

Foto e Immagini

altea

Nomi

Nome Scientifico: Althaea officinalis L. (fam. Malvaceae)

Nomi Comuni: bismalva, bonavischio, malvavischio, varmarosa, narbonia, pramariscu

Nomi Stranieri: Althaea (Eng) Guimauve officinale (Fra) Gebräuchlicher Eibisch (Ger) Altea (Esp)

Che cos’è e significato

Descrizione: Pianta erbacea perenne con fusto eretto e ricoperto da peli morbidi (alto fino a 1,5 m), di color verde talvolta sfumato di rosa. Le foglie sono morbide e picciolate, di forma ovale appuntita, irregolarmente dentate, con 3-5 lobi di colore verde-biancastro I fiori hanno un colore variabile dal bianco al rosa, talvolta con tonalità porporine. La fioritura avviene in estate. La radice è lunga e carnosa di colore giallastro all’interno. La pianta può superare il metro e mezzo d’altezza.

Storia e Tradizioni: Pianta conosciuta fin dall’antichità era molto stimata, tanto che il nome attribuitole significa guarigione. In medicina popolare l’altea veniva usata come emolliente per frizionare le gengive sensibili in fase di dentizione.

Note: Nella pratica fitoterapica le mucillagini sono sicure e hanno poche controindicazioni, si possono utilizzare efficacemente sia nei casi di stitichezza associata a stati infiammatori che nella stitichezza in gravidanza.

Dove si trova

Habitat:Ama gli ambienti ricchi di acqua, umidi e paludosi. E’ diffusa nell’Italia settentrionale e centrale

Tempo e modalità di raccolta o coltivazione: La radice si raccoglie dall’autunno (settembre-ottobre) al marzo del secondo anno; si decortica e si divide in pezzi e si essicca a temperatura inferiore a 40 gradi. Le foglie fresche o essiccate all’ombra raccolte a fine primavera.

Utilizzo

Parti utilizzate: Radici e foglie

Come si usa in cosmetica: L’altea viene usato anche come idratante per la pelle, lenitivo per palpebre gonfie ed occhi affaticati.

Come si usa in cucina: Viene usata per preparare, con i suoi fiori e le sue foglie, minestre rinfrescanti.

Proprietà e benefici

Principali componenti: Ricca di mucillagini steroli pectine e amido.

Proprietà salutari ed utilizzo: La proprietà principale dell’altea è quella di essere un eccellente emolliente bechico, che esplica le sue qualità nella lotta a bronchiti, faringiti, tossi secche e proprietà antiinfiammatorie sia del tratto orofaringeo che quello gastrointestinale. L’altea ha anche proprietà ricostituenti. La proprietà emolliente e protettiva delle mucose è dovuta alla sua ricchezza in mucillagini. Le mucillagini si stratificano sulle mucose, rivestendole di uno strato protettivo. Inoltre le proprietà emollienti dell’altea a livello itestinale ne favoriscono la sua funzionalità. La pianta usata esternamente, in impacchi, ha azione protettiva e antiinfiammatoria su cute e mucose lese.

Rimedio naturale: Infiammazioni del tubo gastroenterico; infiammazioni delle vie uro-genitali; tossi secche e bronchiti.

Controindicazioni:Incompatibilità con ALCOOL e TANNINI