Verbena odorosa

Foto e Immagini

verbena-odorosa

Nomi

Nome Scientifico: Lippia Citrodora L. (fam. Labiate)

Nomi Comuni: Cedrina, Erba Luigia, Lippia, Vervain, Verveine odorante

Nomi Stranieri: (Eng) (Fra) (Ger) (Esp)

Che cos’è e significato

Descrizione: Alberetto alto circa 1,5m con foglie verticillate a tre-quattro, brevemente picciolate, lancieolate, acute. I fiori sono quasi bianchi esternamente violacei, riuniti in spighe ascellari verticillate o in corimbi terminali.

Storia e Tradizioni: Il nome scientifico in onore del naturalista Italiano Augusto Lippi che alla fine del 600 durante un viaggio in egitto aveva visto fiorire lungo il nilo una painta erbacea dal profumo caratteristico di limone. Oggi si sa che la pianta invece è specie spontanea del sud America e che venne importata in Europa solo verso la fine del 700. Malgrado l´errore fatto questa pianta conservò il suo nome originario di Lippia se non altro per premiare le imprese naturalistiche del Lippi.

Note: Nessuna nota

Dove si trova

Habitat: La pianta cresce spontanea in Argentina, Cile ed Uruguay ma è oggi coltivata ovunque.

Tempo e modalità di raccolta o coltivazione: Nessuna nota

Utilizzo

Parti utilizzate: Foglie

Come si usa in cosmetica: Nessuna nota

Come si usa in cucina: Nessuna nota

Proprietà e benefici

Principali componenti: Olio Essenziale, Alcol Terpenici, Sesquiterpeni, Flavonoidi

Proprietà salutari ed utilizzo: Antispasmodico, stomachico e carminativo. All´olio essenziale si riconoscono propietà analgesiche e stimolanti sull´epidermide e per questo viene utilizzato assieme ad altri o.e. per frizioni contro emicranee e sonnolenza. Inoltre sempre l´olio essenziale viene riconoscito un discreto potere insetto repellente.

Rimedio naturale: La verbena odorosa viene utilizzata con successo per alleviare dispepsie gastriche, flatulenze e coliche addominali. L´olio essenziale molto apprezzato per il suo profumo gradevole e trova largo impiego nella aromaterapia e per uso topico contro emicranie e sonnollenze.

Controindicazioni: Nessuna controindicazione alle dosi terapeutiche normali eccetto ipersensibilita´ individuale. L´abuso può provocare irritazione gastrica