Papaya

NOMI

NOME COMUNE: Papaya

NOME SCIENTIFICO: Carica papaya L.

FAMIGLIA: Caricaceae

NOMI POPOLARI: Papaya, Papaia

NOMI STRANIERI:

  • (Eng) Melontree
  • (Fra) Papayer
  • (Ger) Melonenbaum-Papayabaum
  • (Esp) Melón de árbol

Carica Papaya o Papaia foto e immagini

DESCRIZIONE E STORIA

DESCRIZIONE BOTANICA

  • Portamento: piccolo albero tropicale dioico, poco ramificato. Fusto alto 5-10 metri con un tronco dalla consistenza poco legnosa con delle cicatrici causate dalla crescita e caduta delle foglie superiori. La linfa è lattea e tossica a contatto con la pelle dell’uomo in quanto può produrre allergie da contatto.
  • Foglie: sono larghe e palmato-lobate con 50-70 cm di diametro e crescono a rosetta all'apice del tronco.
  • Fiori: crescono a livello dell’ascella fogliare.
  • Frutto: di forma oblunga con colore cha varia da verde, giallo all’arancio e rosa. Può pesare fino a 9 kg.

ETIMOLOGIA DEL NOME/STORIA E TRADIZIONI: il termine “Carica” deriva dal greco antico Kαpìα Carìa dato da Linneo per la somiglianza delle sue foglie con l’albero di Ficus carica. Mentre l’epiteto “papaya” proviene dal termine ispano-americano “papayo” derivato a sua volta dal termine caraibico abadai.

NOTE: Curiosità: Vasco de Gama, il famoso esploratore portoghese (1469-1524) era così entusiasta dei frutti di Papaya che descrisse la pianta come “l’albero d’oro, dell’eterna giovinezza”. Nel XVI secolo venne descritto come un melone che conteneva un lattice dalle virtù medicamentose.

DOVE SI TROVA

HABITAT: originaria dal Messico e da secoli utilizzata in tutta America. Oggi viene coltivata anche in Asia e Africa. Predilige ambienti tropicali con una temperatura che non deve mai scendere sotto lo 0.

TEMPO E MODALITA’ DI RACCOLTA O COLTIVAZIONE: la Papaya è il 3° frutto più coltivato al mondo (dopo banana e mango) e più del 50% della produzione proviene da America Latina e Caraibi. Nelle Filippine viene coltivata in modo industriale e le coltivazioni dell’isola Guimaras è di particolare importanza per l'economia del Paese. In Italia viene coltivata nelle coste siciliane e calabresi ma a causa delle temperature invernali comunque troppo basse fruttifica solo da aprile a novembre, mentre nelle zone tropicali fruttifica tutto l’anno.

Erbecedario Linea Verde Discovery Rai Uno 1 giugno 2024

UTILIZZO

PARTE UTILIZZATA: lattice ispessito ottenuto dall’incisione del pericarpo del frutto ancora verde (succo di Papaya), foglie caulinari raccolte prima della formazione dei frutti, frutto maturo (uso alimentare)

COME SI USA IN COSMETICA: l’utilizzo sulla pelle di preparati a base di papaina mostrano un’azione detersiva, antiossidante e cicatrizzante.

COME SI USA IN CUCINA: la Papaya può essere utilizzata in cucina in vari modi, dalla realizzazione di frullati, centrifugati e dolci vari alla realizzazione di sfiziosi piatti salati e insalate estive.

 

Rimedi Naturali Cellulite Vendita Online
Saponi Naturali Detergenti Erbecedario


PROPRIETA' E BENEFICI

PRINCIPALI COMPONENTI

  • Enzimi proteolitici: papaina e chimopapaina
  • Alcaloidi (pseudo carpaina)
  • Carposide (glucodise)

PROPRIETA’ SALUTISTICHE PRINCIPALI

Le principali proprietà benefiche della Papaya sono:

  • Digestiva (grazie la suo contenuto di papaina si mostra particolarmente utile nella digestione delle proteine)
  • Antiossidante e cicatrizzante (a cui è attribuito anche il suo effetto antinfiammatorio)

FORME IN CUI SI UTILIZZA

Ecco alcuni utilizzi, quando assumerla e la posologia.


Papaina in integratore in forma di sciroppo o vino: 0,10-0,50 g al giorno.

Soluzione idroalcolica (tintura madre): 30 gocce, diluite in mezzo bicchiere d’acqua, per 2 volte al giorno.

Per uso topico l'estratto di Papaya viene usato come ingrediente cosmetico in creme, maschere e detergenti per la sua azione purificante, cicatrizzante e antiossidante sulla pelle.

Catalogo prodotti naturali Erbecedario

RIMEDIO NATURALE PER:

A cosa serve? Utile come rimedio naturale in caso di:

  • Digestione lenta (uso interno)
  • Pelle secca (uso esterno)

CONTROINDICAZIONI: La letteratura non riporta effetti secondari tossici alle dosi indicate, fatta eccezione di sensibilità individuale alla pianta. Viene evidenziata una possibile interferenza con Warfarin e simili. In gravidanza la Papaya completamente matura non viene considerata pericolosa, mentre la Papaya acerba contiene una più alta concentrazione in papaina, che potrebbe innescare le contrazioni uterine e dare aborto spontaneo.

Prodotti Erbecedario che contengono PAPAYA

PER USO ESTERNO:

I contenuti presenti in questa pagina sono scritti dal nostro team di erboristi, specializzati in erbe officinali e fitoterapia.
Riteniamo fondamentale offrire ai nostri clienti e lettori contenuti affidabili e basati su fonti ufficiali.

Questi testi sono infatti il frutto della grande conoscenza accumulata dai nostri esperti attraverso anni di studio e pratica nel settore dei rimedi erboristici.

Vorremo precisare che le informazioni fornite sono da intendersi a scopo puramente informativo e non intendono sostituire in alcun modo una consulenza medica professionale.

Per maggiori informazioni sui nostri prodotti, o per un aiuto nella scelta dei più adatti in base alle proprie esigenze specifiche, potete contattare senza impegno i nostri erboristi in chat.

 

Questi prodotti potrebbero interessarti: