Gramigna

Foto e Immagini

gramigna

Nomi

Nome Scientifico: Agropyrum repens P.B. (fam. Graminaceae)

Nomi Comuni: Hatilj, Grano delle formiche, dente canino, gramegna, falasca, erva di cani, grame, cortellina, mulaccia.

Nomi Stranieri: Common Couch (Eng) Chiendent rampant (Fra) Kriechende Quecke (Ger) Carrizo (Esp)

Che cos’è e significato

Descrizione: Erba infestante dotata di lunghi rizomi che emettono con estrema facilità fusti eretti ruvidi. In Europa crescono spontaneamente due tipi principali di gramigna: Agropyrum repens o gramigna vera con la spighetta doppia , appiattita e a zigzag e Cynodon dactylon o gramigna nostrana od officinale detta anche erba canina. Le spighette sono da tre a sette messe a ventaglio o come le dita di una mano. Entrambe le specie hanno le stesse proprietà medicinali. La fioritura avviene in state. La pianta può superare il metro di altezza

Storia e Tradizioni: Le proprietà della gramigna erano note sin dalla antichità. Dioscoride la consigliava nelle difficoltà di minzione, Plinio nei calcoli urinari e come potente diuretico. La gramigna è da sempre conosciuta per le proprieta´ di infestante e per questo portata come termine negativo. In realtà è una pianta medicinale utile non soltanto agli uomini , ma anche agli animali. I cani ingoiano le foglie per liberarsi lo stomaco, mentre cavalli ed asini ne traggono giovamento dal consumo

Note: E´ stato osservato che i bovini con calcoli nella cistifellea guariscono mangiando fogli e rizomi di gramigna durante la primavera ed estate.

Dove si trova

Habitat: Infestante dei luoghi umidi, predilige i terreni argillosi. Diffusa dal piano fino alla montagna.

Tempo e modalità di raccolta o coltivazione: Il rizoma viene raccolto in primavera o in autunno e, dopo essere stato lavato, viene mondato dalle radichette, tagliato e fatto essiccare rapidamente

Utilizzo

Parti utilizzate: Il rizoma

Come si usa in cosmetica: Nessuna nota

Come si usa in cucina: Nessuna nota

Proprietà e benefici

Principali componenti: Olio essenziale, un polisaccaride mucillagenoso, saponine e polifenoli.

Proprietà salutari ed utilizzo: Pianta che cela dietro un´umile aspetto insospettate qualità mediche che la fanno preziosa e stimata in campo di fitoterapia. Il decotto di gramigna svolge un´eccellente azione diuretica-ipotensiva, emolliente, depurativa del sangue ed essa si raccomanda in tutti i casi di malattie infiammatorie del fegato, della milza, delle vie urinarie, nella gotta, nell´artrite e nell´eczema.

Rimedio naturale: Drenante in caso di artrosi, artrite, iperuricemia; drenante epato-biliare e renale nei trattamenti disintossicanti; coadiuvante nell´ipertensione e nelle infiammazioni delle vie urinarie; indicata in caso di edemi di natura cardiaca o renale.

Controindicazioni: Tende ad abbassare la pressione e quindi è sconsigliato alle persone che soffrono di ipotensione