Rosa canina

Foto e Immagini

rosa-canina

Nomi

Nome Scientifico: Rosa canina

Nomi Comuni: Grattacu, rensa sarvaiga, agulenses gugett, strappacui, raza, caccavelle, spina novella, spina rossa, carampolara, sponza di rosi, fusighitu.

Nomi Stranieri: Brier Rose (Eng) Eglantier (Fra) Hunds-Rose (Ger) Rosal silvestre (Esp)

Che cos’è e significato

Descrizione: Arbusto cespuglioso con fusti ricchi di rami inizialmente eretti e quindi ricadenti, ricoperti di spine ripiegate verso il basso. Le foglie alterne e imparipennate sono composte da cinque-sette foglioline di forma ovale a margine dentato. All´inizio dell´estate sbocciano i fiori con cinque grossi petali di un delicato colore bianco rosatoe leggermente profumati. I frutti, piccoli acheni pelosi sono racchiusi in un falso frutto rosso (cinorrodio) di forma ovoidale e carnoso.

Storia e Tradizioni: La Rosa canina è molto conosciuta per la sua efficacia nel rafforzare le difese dell´organismo contro l´infezione e particolarmente contro il comune raffreddore. La rosa canina ha avuto un ruolo importante nella fornitura di Vitamina C ai bambini britannici durante la seconda guerra mondiale in sostituzione della fonte normale degli agrumi. Alla fine della guerra il raccolto annuale era di circa 450 tonnellate, e la raccolta di frutti di rosa canina continuò fino ai primi anni ´50. Il procedimento usato nel 18mo secolo di ridurre i frutti in purea non è più usato, ma i benefici in casi vari come problemi renali, alla vescica e di costipazione bronchiale sono ancora apprezzati dagli erboristi di oggi.

Note: La rosa canina si chiama cosi perchè alla sua radice veniva attribuito un effetto antirabbico.

Dove si trova

Habitat: La Rosa canina è una delle innumerevoli specie di rose selvatiche comuni nelle nostre campagne e colline fino ai 1.500 metri. Si trova facilmente in tutta Europa e forma siepi alte fino a 3-4-metri.

Tempo e modalità di raccolta o coltivazione: Le foglie senza il picciolo e i petali si raccolgono in estate: I frutti (falsi) si raccolgono in autunno: si incidono lateralmente e si tolgono gli acheni cercando di eliminare il più possibile la peluria.

Utilizzo

Parti utilizzate: Le foglie i fiori e i frutti (cinorrodonti).

Come si usa in cosmetica: La maschera di bellezza ottenuta omogeneizzando con frullatore i "frutti" freschi di Rosa canina (tagliati, svuotati con cura e lavati più volte per eliminare i piccoli peli aguzzi che possono conficcarsi nella pelle) è una delle più efficaci per il suo effetto schiarente, levigante e tonificante della pelle. Molto nota è l´acqua di rose ottenuta con delicato riscaldamento di petali freschi rimedio apprezzato in caso di rughe, cuprosi ed altri inestetismi cutanei.

Come si usa in cucina: La rosa canina viene utilizzata per ottenere conserve e marmellate e rappresenta una ricca fonte di vitamine, in particolare la C (a patto di cuocere lo sciroppo di zucchero a parte e mescolarlo a freddo alla polpa dei frutti)la C.

Proprietà e benefici

Principali componenti: Tannini, pectine, vitamina C, carotenoidi, acidi organici, polifenoli (cinorrodonti).

Proprietà salutari ed utilizzo: La parte erboristicamente più interessante di questa pianta è costituita da falsi frutti, la cui parte interna ha le proverbiali proprietà pruriginose, mentre quella esterna ha un elevato interesse alimentare e dietetico. Proprietà astringenti, antinfiammatorie e protettrici vasali caratteristiche dei polifenoli in essi contenuti. *vitaminizzante; i piccoli frutti della Rosa Canina, pianta selvatica dei boschi europei e dell´America tropicale, risultano essere le "sorgenti naturali" più concentrate in Vitamina C, presente in quantità fino a 50-100 volte superiore rispetto agli agrumi tradizionali (arance e limoni) e per questo in grado di contribuire al rafforzamento delle difese naturali dell´organismo. I Bioflavonoidi, presenti nelle polpa e nella buccia di numerosi frutti, esercitano un´azione sinergica alla Vitamina C, favorendone l´assorbimento da parte dell´organismo. * anitallergenica - E´ di stimolo delle difese immunitarie a livello respiratorio in modo particolare del biotipo allergico. In questi soggetti, il macerato idroetanolglicerico di Rosa canina ripristina la capacità a dare risposte immunitarie positive. Ha un´importante azione farmacologica nelle flogosi acute che comportano alterazioni delle mucose, soprattutto quando siano associate delle componenti allergico-asmatiche. Per tali proprietà è un rimedio importante soprattutto nella prevenzione delle allergie respiratorie. *diuretica - stimola la eliminazione delle tossine tramite l´urina senza irritare i reni. Raccomandata anche per infiammazion dei reni o della vescica. Eliminado le accumulazioni di acido urico, aiuta anche la gotta e i reumatismi. *astringente - Grazie alla presenza di tannini, sostanze che hanno proprietà astringenti, risulta efficace nella cura delle diarree.

Rimedio naturale: Tendenze all´emoraggie, nefriti, mestruzioni troppo abbondanti, diarree, catarri intestinali, sudorazioni ecessive, mastiti, congiuntiviti, e ogni affezione lagata a fragilità dei tessuti. Si presta come cura preventiva dell´aparato oro-faringeo e problematiche invernali.

Controindicazioni: nessuna