Prezzemolo

NOMI

NOME COMUNE: Prezzemolo

NOME SCIENTIFICO: Petroselinum crispum Mill. Sinonimo: Petroselinum hortense Hoffm.

FAMIGLIA: Apiaceae

NOMI POPOLARI: Prezzemolo, Pursemu, Panassemol, Erborina, Parsemol, Erba bona, Parzemul, Petrosemolo, Erbetta, Petrosillo, Perdesennele, Petrusino, Putrusinu, Perdusemini, Giunivert.

NOMI STRANIERI:

  • (Eng) Parsley
  • (Fra) Persil
  • (Ger) Petersilie
  • (Esp) Perejil

pianta Prezzemolo Petroselinum crispum, foto e immagini

DESCRIZIONE E STORIA

DESCRIZIONE BOTANICA

  • Portamento: pianta erbacea biennale con radice a fittone bianco-gialla. Nel primo anno produce un ciuffo di foglie e nel secondo forma il fusto fiorale che può raggiungere l’altezza di 1 metro. Il fusto si presenta molto ramificato, cilindrico e con delle striature longitudinali.
  • Foglie: glabre, con contorno triangolare, bi o tri-pennatosette. Le foglie inferiori sono caratterizzate da lobi ovali, base cuneata e margine dentato con un lungo picciolo. Le foglie superiori sono caratterizzate da lobi più stretti e interi, semplici e più o meno sessili.
  • Fiori: il Prezzemolo presenta un’infiorescenza ad ombrella con 5-10 ombrellette formate da 10-15 fiori ciascuna. Il calice è piccolo, la corolla ha 5 petali bianchi (a volte con una leggera sfumatura verde o rosa). Base cordata e apice acuto e piegato verso il centro del fiore.
  • Frutto: composto da 2 acheni piano-convessi con la superficie caratterizzata da scanalature verticali, in cui la mediana è la più evidente.

ETIMOLOGIA DEL NOME/STORIA E TRADIZIONI: Il nome Prezzemolo deriva dal greco antico, in particolare dall’unione di due parole il cui significato è "pietra" e "sedano" e la cui unione significa "sedano che nasce fra le pietre".

NOTE: Curiosità: nella tradizione popolare i frutti di Prezzemolo, per la loro proprietà emmenagoga, venivano utilizzati a scopo abortivo. L’olio del Prezzemolo rientra nella lista stilata dal Ministero della Salute Italiana per l’impiego Non Ammesso all’interno degli integratori alimentari. L’uso del prezzemolo fresco per uso alimentare invece non provoca nessun problema.

DOVE SI TROVA

HABITAT: pianta originaria del Nord Africa e dell’Asia minore. Coltivato abbondantemente per l’uso culinario.

TEMPO E MODALITA’ DI RACCOLTA O COLTIVAZIONE: le foglie di Prezzemolo vengono raccolte dalla primavera all’autunno. Le radici si raccolgono in autunno da piante che hanno già superato l’anno di età.

Erbecedario Linea Verde Discovery Rai Uno 1 giugno 2024
Benessere naturale, mission erboristeria Erbecedario

UTILIZZO

PARTE UTILIZZATA: Tutta la pianta (foglie, radice e frutti) presenta proprietà ma i frutti, per la ricchezza in olio essenziale, risultano essere la parte più attiva

COME SI USA IN COSMETICA: le foglie contuse e applicate sulla pelle sono utilizzate tradizionalmente per trovare sollievo da punture d’insetto e contusioni.

COME SI USA IN CUCINA: le foglie di Prezzemolo sono usate in varie ricette in cucina per il loro caratteristico gusto aromatico. Il consumo di Prezzemolo può aiutare (grazie al suo contenuto in vitamine, minerali ed antiossidanti) nella protezione nei confronti delle malattie degenerative.

Vendita online prodotti e rimedi naturali circolazione gambe stanche e pesanti erboristeria Erbecedario
Borraccia termica con infusore acciaio inox e bambù

PROPRIETA' E BENEFICI

PRINCIPALI COMPONENTI

Frutti:

  • Olio essenziale (apiolo, miristicina)
  • Flavonoidi (apiina, furocumarine in tracce)
  • Olio grasso

Foglie:

  • Olio essenziale (miristicina, p-menta-1,3,8-trienemiristicina, limonene, β-fellandrene, mircene, terpineolo, apiolo, α-pinene)
  • Flavonoidi (apiina/apigenina) Furocumarine (bergaptene, ossipeucedanina)
  • Vitamina C, A, K, ferro, manganese e calcio

Radice:

  • Olio essenziale (miristicina, apiolo, β-fellandrene)
  • Flavonoidi (apiina) Furocumarine in tracce (bergaptene, ossipeucedanina, isoimperatorina)
  • Ftalidi, Falcarinolo

PROPRIETA’ SALUTISTICHE PRINCIPALI

A cosa fa bene? Le principali proprietà benefiche del Prezzemolo sono:

  • Diuretica (olio essenziale e flavonoidi provocano la stimolazione diretta del parenchima renale)
  • Emmenagoga (ovvero capace di stimolare le mestruazioni), grazie alla presenza di apiolo e miristicina che stimolano la muscolatura uterina (azione uterotonica)

FORME IN CUI SI UTILIZZA

Ecco alcuni usi, come assumerlo e la posologia.

Infuso (frutti di Prezzemolo): frantumare 1 g di frutti e versare sopra acqua bollente (250 ml). Lasciare in infusione 10 minuti, filtrare e bere 2-3 tazze al giorno.

Infuso (radice di Prezzemolo): 2 g di radici in una tazza di acqua bollente. Lasciare in infusione 10 minuti, filtrare e bere 2-3 tazze al giorno.

Soluzione Idroalcolica (Tintura Madre): 20 gocce diluite in mezzo bicchiere d’acqua, 1-3 volte al giorno (dopo i pasti).

Consulenza gratuita con le Erboriste di Erbecedario
Catalogo prodotti naturali Erbecedario

RIMEDIO NATURALE PER:

A cosa serve? Utile come rimedio naturale in caso di:

  • Renella (in particolare i frutti e la radice possono essere utilizzati quando si vuole ottenere una diuresi energica)
  • Amenorrea (Ciclo mestruale irregolare)

CONTROINDICAZIONI: l’utilizzo dei frutti di Prezzemolo non presenta pericolo alle dosi indicate. A dosaggi elevati può però risultare velenoso/tossico. L’apiolo e la miristicina sono responsabili, a dosaggi elevati, di congestioni vascolari e di contrazioni della muscolatura di vescica, intestino e utero. Dosaggi troppo elevati possono inoltre provocare danni a livello renale. Quindi a dosi elevate il Prezzemolo e i suoi preparati medicinali sono controindicati in donne incinte in quanto è abortivo. Quindi evitare l’uso nelle persone che soffrono di insufficienza epatica e renale e nelle donne in gravidanza. In allattamento, assunta sempre con moderazione, non fa male. In persone sensibili, sono possibili reazioni fototossiche per la presenza di furanocumarine (alcune reazioni sono state segnalate da raccoglitori di Prezzemolo che erano esposti al sole).

Il prezzemolo cotto è tossico? Questa credenza nasce dall’antica usanza, praticata fino agli anni ‘50 del ‘900 dalle donne che avevano una gravidanza indesiderata. Esse infatti praticavano da sole l’aborto con la cottura del prezzemolo che veniva ingerito in gradi quantità. Un fondo di verità c’è, in quanto l’assunzione di dosi elevate di foglie di prezzemolo cotto può causare contrazioni uterine. Ma si riferisce all’uso di dosi smodate e quindi in pratica non è possibile che il prezzemolo cotto abbia tossicità, in quanto per insaporire un piatto si usa al massimo un piccolo ciuffo di foglie.

Prodotti Erbecedario che contengono il PREZZEMOLO

PER USO INTERNO:

I contenuti presenti in questa pagina sono scritti dal nostro team di erboristi, specializzati in erbe officinali e fitoterapia.
Riteniamo fondamentale offrire ai nostri clienti e lettori contenuti affidabili e basati su fonti ufficiali.

Questi testi sono infatti il frutto della grande conoscenza accumulata dai nostri esperti attraverso anni di studio e pratica nel settore dei rimedi erboristici.

Vorremo precisare che le informazioni fornite sono da intendersi a scopo puramente informativo e non intendono sostituire in alcun modo una consulenza medica professionale.

Per maggiori informazioni sui nostri prodotti, o per un aiuto nella scelta dei più adatti in base alle proprie esigenze specifiche, potete contattare senza impegno i nostri erboristi in chat.

Blog Erbecedario

 

Laboratorio erboristico Erbecedario

Questi prodotti potrebbero interessarti:

Erbecedario Erboristeria online erbe officinali e proprietà
Erbecedario Erboristeria online Erbe officinali per le diverse problematiche