Eufrasia

Foto e Immagini

eufrasia

Nomi

Nome Scientifico: Euphrasia officinalis L. (fam. Scrofulariaceae)

Nomi Comuni:

Nomi Stranieri:

Che cos’è e significato

Descrizione: Pianticella dalla forme e dalle dimensioni mutevoli, l´eufrasia possiede un piccolo fusto eretto, ramificato. L foglie inferiori sono opposte ovate, con bordo dentato. I fiori sono di color bianco con sfumature violette e parte centrale gialla. La fioritura va dall´estate all´autunno. La pianta può raggiungere i 30 centimetri d´altezza, ma sovente ha dimensioni minime, anche inferiori ai 10 centimetri.

Storia e Tradizioni: Usata come oftalmico per infiammazioni agli occhi con annessa produzione di muco; rimedio popolare in casi di allergia, tosse, cancro, dolore all´orecchio, mal di testa congestizio, raucedine, infiammazioni, ittero, rinite e gola infiammata. In Europa era anche utilizzata come stomachico e contro le malattie della pelle.

Note: Nessuna nota

Dove si trova

Habitat: Pianta talvolta semiparassita di alcune erbacee, si rinviene nei prati e nei pascoli dell´Italia Centro-Settentrionale, dalla pianura fino ad altitudini superiori ai 2500 metri.

Tempo e modalità di raccolta o coltivazione: Si utilizza l´intera pianta raccolta alla fioritura in luglio-ottobre e fatta velocemente essiccare in un locale fresco e ombroso. Si conserva in sacchetti di tela o carta.

Utilizzo

Parti utilizzate: Si utilizza l´intera pianta raccolta alla fioritura e fatta velocemente essiccare in un locale fresco e ombroso.

Come si usa in cosmetica: L´infuso può essere utilizzato per preparare un bagno tonificante.

Come si usa in cucina: In cucina non trova particolari impieghi.

Proprietà e benefici

Principali componenti: Glicosidi iridoidi Gallotannini Acidi fenolici Olio essenziale (tracce) Colina Beta-sitosterolo

Proprietà salutari ed utilizzo: Conosciuta fin dall´antichità, la pianta si fa apprezzare soprattutto per le capacità di calmare le irritazioni agli occhi e pr la sua gentile azione astringente oftalmica. Usata in infuso esterno come lavaggio degli occhi, ed internamente; particolarmente utile in caso di congiuntivite. Antinfiammatoria, astringente ed anticatarrale.

Rimedio naturale: Occhi infiammati ed arrossati, lacrimanti; congiuntiviti allergiche; libera il naso "chiuso" se lo si usa come collirio, poichè arriva nelle narici attraverso il canale lacrimale.

Controindicazioni: Nessuna in particolare