Curcuma

NOMI

NOME COMUNE: Curcuma

NOME SCIENTIFICO: Curcuma longa L.

FAMIGLIA: Zinziberaceae

NOMI POPOLARI: Zafferano dell’India, Curcuma domestica, Turmerico

NOMI STRANIERI:

  • (Eng) Turmeric, Indian saffron
  • (Fra) Curcuma, Safran des Indes
  • (Ger) Kurkuma, Indischer safran
  • (Spa) Curcuma

Curcuma pianta, foto e immagini

DESCRIZIONE E STORIA

DESCRIZIONE BOTANICA

  • Portamento: pianta erbacea perenne alta fino ad 1 metro e caratterizzata da un consistente rizoma sotterraneo di colore giallo-arancio.
  • Foglie: di colore verde intenso, oblunghe, di grandi dimensioni e con picciolo allungato.
  • Fiori: sono di colore giallo e si trovano all’interno di una vistosa pseudo-infiorescenza formata da brattee verdi in basso e bianco-violacee in alto.

ETIMOLOGIA DEL NOME/STORIA E TRADIZIONI: il nome deriva dalla parola araba “kurkum” che significa zafferano per colore giallo intenso del rizoma, che ricorda quello degli stimmi dello zafferano. La Curcuma è conosciuta in India fin dalla più remota antichità, infatti si trovano testimonianze del suo utilizzo già nei testi indiani dei Veda di 3000 anni fa. Al giorno d’oggi in India la Curcuma fa parte dell’alimentazione quotidiana ed è uno principali rimedi della medicina ayuverdica, secondo la quale svolge proprietà purificatrici sul corpo e viene impiegata in una grande varietà di disturbi come febbre, infezioni, artrite, dissenteria e problemi al fegato. In Occidente la Curcuma è conosciuta da molto tempo, ma non ha mai raggiunto la popolarità dell’uso in India.

NOTE: esistono moltissime varietà di questa pianta, ma quando si parla di curcuma ci si riferisce solitamente alla Curcuma longa. Viene utilizzata anche come tintorio per lana e seta. Attualmente la curcuma è al centro dell’attenzione di molti ricercatori a livello mondiale per la sua possibile proprietà di prevenzione dei tumori e delle malattie neurodegenerative (per maggiori informazioni leggi qui).

DOVE SI TROVA

HABITAT: pianta originaria dell’Asia meridionale, in particolare dell’India e Pakistan, dove cresce ai margini delle foreste e lungo le rive dei fiumi. Ama i climi tropicali con elevate temperature ed umidità, tuttavia può essere coltivata anche alle nostre latitudini non esponendola alle intemperie dell’inverno.

TEMPO E MODALITA’ DI RACCOLTA O COLTIVAZIONE: i rizomi vengono raccolti durante il riposo vegetativo della pianta, vengono quindi puliti dal terriccio, adeguatamente essiccati e polverizzati. Quando si acquista la Curcuma in polvere bisogna porre attenzione in quanto può essere adulterata con curcumina di sintesi o coloranti sintetici nocivi per la salute (cromato di piombo e metanil giallo).

Benessere naturale, mission erboristeria Erbecedario

UTILIZZO

Ecco a cosa serve e come usare la curcuma dal punto di vista cosmetico / erboristico e il suo uso in cucina.

PARTE UTILIZZATA: rizoma

COME SI USA IN COSMETICA: viene utilizzata in prodotti anti-age e con effetto decongestionante, lenitivo e cicatrizzante sulla pelle.

COME SI USA IN CUCINA: è uno dei principali componenti del curry e grazie al suo gusto aromatico e leggermente amarotico la polvere di Curcuma è molto utilizzata come spezia in svariate ricette, soprattutto nei paesi d’origine. Oltre al sapore la Curcuma dona al cibo un colore giallo acceso, viene infatti utilizzata anche come colorante alimentare giallo atossico dove viene identificata con la sigla E100.

Prodotti e rimedi naturali per capelli
Borraccia termica con infusore acciaio inox e bambù

PROPRIETA' E BENEFICI

PRINCIPALI COMPONENTI

  • Amido
  • Olio essenziale (2,5-6%)
  • Curcuminoidi tra cui spicca la curcumina (3-5%)

PROPRIETA’ SALUTISTICHE PRINCIPALI

A cosa fa bene? Le principali proprietà benefiche della Curcuma sono:

  • Epatoprotettrice
  • Coleretica e colagoga
  • Antiossidante
  • Antinfiammatoria
  • Digestiva

FORME IN CUI SI UTILIZZA

Ecco alcuni utilizzi, quando assumerla e la posologia (dosi).

Tisana: mettere un cucchiaio di rizoma tagliato in una tazza di acqua bollente e lasciare in infusione per 10 minuti, bere 2-3 tazze al giorno (poco efficace a causa della scarsa solubilità dell’olio essenziale e dei curcuminoidi in acqua).

Estratto secco titolato in curcumina min. 4% (in capsule, compresse o integratori liquidi): 500 mg al giorno divisa in due somministrazioni.

Polvere: 1-2 g al giorno.

Tintura Madre (Soluzione Idroalcolica): 60 gocce diluite in un po’ d’acqua, 1-2 volte al giorno, meglio se dopo i pasti.

Consulenza gratuita con le Erboriste di Erbecedario
Catalogo prodotti naturali Erbecedario

RIMEDIO NATURALE PER:

A cosa serve? Utile come rimedio naturale in caso di:

  • Disfunzioni epatiche lievi
  • Digestione lenta e difficile
  • Stati infiammatori a carico dell’apparato digerente
  • Stati infiammatori a carico dell’apparato osteo-articolare
  • Dismetabolismi dei grassi e del colesterolo

CONTROINDICAZIONI: per quanto riguarda gli effetti collaterali, recentemente in Italia si sono registrati alcuni casi di epatite colestatica, in seguito all’assunzione di integratori e preparati a base di Curcuma. Dopo un’accurata indagine il Ministero ha stabilito che le cause sono da attribuire ad una specifica sensibilità individuale, a pre-esistenti alterazioni della funzionalità epato-biliare o alla concomitante assunzione di farmaci. Ha stabilito quindi di sconsigliarne l’uso in caso di alterazioni epato-biliari e calcolosi alle vie biliari. Consiglia inoltre di sentire il parere del proprio medico in caso di assunzione di farmaci. La Curcuma non andrebbe utilizzata in gravidanza ed allattamento in quanto non sono presenti studi sull’effetto di questa pianta sul feto.

I contenuti presenti in questa pagina sono scritti dal nostro team di erboristi, specializzati in erbe officinali e fitoterapia.
Riteniamo fondamentale offrire ai nostri clienti e lettori contenuti affidabili e basati su fonti ufficiali.

Questi testi sono infatti il frutto della grande conoscenza accumulata dai nostri esperti attraverso anni di studio e pratica nel settore dei rimedi erboristici.

Vorremo precisare che le informazioni fornite sono da intendersi a scopo puramente informativo e non intendono sostituire in alcun modo una consulenza medica professionale.

Per maggiori informazioni sui nostri prodotti, o per un aiuto nella scelta dei più adatti in base alle proprie esigenze specifiche, potete contattare senza impegno i nostri erboristi in chat.

Blog Erbecedario

 

Laboratorio erboristico Erbecedario

Questi prodotti potrebbero interessarti:

Erbecedario Erboristeria online erbe officinali e proprietà
Erbecedario Erboristeria online Erbe officinali per le diverse problematiche