Borsa del pastore

Foto e Immagini

borsa-del-pastore

Nomi

Nome Scientifico: Capsella bursa pastoris (L.) Medikus (fam. Cruciferae)

Nomi Comuni: capsella, erba borsa, borsacchina

Nomi Stranieri: Shepard´s Purse (Eng) Capselle Bourse à Pasteur (Fra) Gemeines Hirtentäschelkraut (Ger) Bolsa de pastor (Esp)

Che cos’è e significato

Descrizione: Pianta dal fusto eretto ed esile. Le foglie basali formano una rosetta e possono presentare il lembo alquanto inciso. Le foglie del caule sono sessili e di forma lanceolata. I fiori sono piccoli e bianchi.La fioritura inizia in primavera e si protrae per tutta l’estate. Il frutto è una piccola siliqua di forma triangolare simile ad un cuore. La pianta può superare i 50 centimetri di altezza.

Storia e Tradizioni: Pianta nota sin dalla antichità. Durante la prima guerra mondiale è stata utilizzata come emostatico in sostituzione di altri rimedi più difficilmente reperibili. Si racconta che un pastore che curava con questa pianta le sue pecore riuscisse ad arrestare una emoraggia uterina di una giovane donna somministrandole, ogni ora, un cucchiaio di succo fresco di questa pianta.

Note: Nessuna nota

Dove si trova

Habitat:E’ una delle più comuni infestanti dei prati, si rinviene un po’ dappertutto: lungo i muri, negli incolti, sui sentieri, tra i coltivi. E’ diffusa dalla pianura alla montagna.

Tempo e modalità di raccolta o coltivazione: La pianta si coglie durante tutto l’arco dell’anno, benché Il momento migliore per la raccolta è giugno-agosto, quando la pianta è fiorita. Si utilizza la parte aerea della pianta fresca o essiccata. Non usare le radici.

Utilizzo

Parti utilizzate: Si utilizza la parte aerea della pianta fresca od essiccata.

Come si usa in cosmetica: Nessun utilizzo particolare

Come si usa in cucina: Nessun utilizzo particolare

Proprietà e benefici

Principali componenti: Oglio essenziale solforato, flavonoidi, tannini e sali di potassio

Proprietà salutari ed utilizzo: E’ ricca di tannini che la rendono preziosa nel caso di mestruazioni copiose. Le foglie basali colte fresche e tritate finemente si possono applicare su piccole ferite per facilitarne la cicatrizzazione.

Rimedio naturale: Indicata in caso di emorragie, specie le metrorragie agendo come regolatore del flusso mestruale: specifico per frenare e regolare flussi abbondanti e irregolari. In questo caso va assunta 10 giorni prima della comparsa delle mestruazioni. Ha azione vulneraria o cicatrizzante per uso esterno

Controindicazioni:Non sono state evidenziate controindicazioni